Gli esorcisti sono un argomento di grande interesse e discussione. Ma chi sono esattamente? Gli esorcisti, in realtà, sono dei preti che hanno ricevuto una dispensa ecclesiastica per svolgere questa particolare attività. Ogni vescovo, per esempio, è anche un esorcista.

Questi uomini non sono dei semplici sacerdoti. Sono persone preparate ad affrontare problematiche di natura soprannaturale. Per essere più chiari, sono individui capaci di affrontare il demonio in ogni sua forma.

Crocifisso di San Benedetto in acciaio

Gli esorcisti fanno uso di vari oggetti sacri nel corso dei loro rituali. Tra questi, si trovano il Crocifisso di San Benedetto, la Medaglia di San Benedetto, la Medaglia Miracolosa e la Medaglia di San Michele. Questi oggetti sono dei sacramentali della Chiesa cattolica che hanno potere sulle forze del male. Tuttavia, è importante sottolineare che questo potere deriva solo ed esclusivamente dalla Fede. Senza di essa, questi oggetti sono semplici catalizzatori di Fede, utili a noi comuni mortali per avere una protezione nei confronti del male.

Nonostante l’importanza di questi oggetti sacri, non sono l’unico strumento a disposizione per combattere le forze del male. Basti pensare a Gesù, che quando esorcizzò i dannati e mandò le anime dannate nei porci che fece precipitare dalla scogliera, non aveva nessuno di questi oggetti sacri. Lui era Dio e come tale aveva una Fede incrollabile.

Quindi, questi sacramentali servono a noi per sentirci legati a Dio, per sentirci protetti. Come dicevo prima, sono dei catalizzatori di Fede. La loro funzione è quella di aiutarci a rafforzare la nostra connessione con Dio, di farci sentire più vicini a Lui e di proteggerci dalle forze del male. Ma ricordiamo sempre che la loro efficacia deriva dalla nostra Fede. Senza di essa, perdono il loro potere.

Lascia un commento